Il Detonatore

Facciamo esplodere la banalità

LA CENSURA DI DETTO FATTO E’ L’ENNESIMA SPIA DI UNA PERICOLOSA TIRANNIA (di Franco Marino)

Che il paese veleggi verso una tirannia totalitaria non si vede soltanto dagli abusi che il governo, violentando la Costituzione, commette ogni giorno ma dall’orrendo clima di censura che si respira nei media.
La vicenda della spesa sexy nel programma della Guaccero Detto Fatto, si presta ad un commento che è ovvio: qualsiasi donna normale ama provocare il suo uomo. Ad alcune riesce meglio in virtù di una maggiore avvenenza, ad altre meno bene ma il sessismo non c’entra assolutamente nulla. C’entra quella civetteria che porta molte donne a voler essere belle e sensuali a prescindere dal fatto che ciò piaccia ad un uomo. Sono semplicemente Femmine. Chi invece vuole stupire un uomo per la sua cultura, è giusto che lo faccia e ci sono molti uomini che sono sensibili anche a questa modalità di seduzione, me compreso. Su questo tema, si potrebbe parlare all’infinito. Ma l’accusa di sessismo è semplicemente ridicola. Discutere di questo sarebbe persino più sciocco dei teologi bizantini che litigavano sul sesso degli angeli con i turchi alle porte.




In verità, il punto è un altro. Se per una ragione così banale si chiude d’imperio un programma televisivo, questo mostra una pericolosa deriva censoria che già si è manifestata con la cacciata della Cuccarini, guarda caso a seguito di alcune dichiarazioni sovranistiche, sorte riservata a chiunque non reciti il minestrone politicamente corretto. Ed è questo il dato più preoccupante, che in questo paese non si possa più dire nulla perchè c’è sempre qualche lobby che deve rompere i coglioni in qualche modo.
Sono stanco di queste idiozie. Sono stanco di questo perenne bombardamento politicamente corretto che mi costringe ad osservare il triste spettacolo di giornate dedicate alla violenza sulle donne dove il 99,99% di uomini che non hanno mai fatto nulla, devono sentirsi colpevoli di cose che il 99,99% di donne non hanno mai subito. Sono stanco di dover stare attento ad ogni parola che uso perchè sennò si offende qualche categoria protetta o vengo censurato sui social media.
Basta, per Dio. Un minimo di libertà è ancora concessa?

FRANCO MARINO

Un commento su “LA CENSURA DI DETTO FATTO E’ L’ENNESIMA SPIA DI UNA PERICOLOSA TIRANNIA (di Franco Marino)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.