Il Detonatore

Facciamo esplodere la banalità

LUNGA VITA AI COMPLOTTISTI (di Franco Marino)

A volte capita che a qualcuno piacciano epiteti che sanno di offesa e che non gli piacciano definizioni che sanno di complimento. Mi accorgo di questo paradosso quando mi accusano di complottismo, definizione che non rigetto, anzi rivendico. E quando mi infastidisco che mi definiscano uno che fa controinformazione. E la ragione è semplice. Il termine controinformazione sa molto di medicina alternativa, di pseudoscienza. Mentre io faccio informazione vera, dico ciò che so, riducendo al minimo ogni speculazione. La vera controinformazione la fanno gli organi di informazione di regime: nel senso che loro fanno informazione contro. Contro i cittadini, contro i lettori.
Viceversa, rivendico, dicevo, la definizione di complottista. Perché sebbene la storia non si riduca solo a complotti, la storia è anche complotto.

Il Detonatore non è un organo di informazione ma di opinione. La sua forza non è quella di essere l’ennesimo archivio news. In quel caso, il complottismo sarebbe sempre un errore perché l’obiettivo è quello di pubblicare notizie, non punti di vista. Viceversa, il nostro dovere, in questo caso, è di fornire una lettura che faccia riflettere i lettori. Per cui, il complottismo non è solo un diritto ma anche un dovere. Se voi chiudete a quattro mandate la porta di casa nel timore che venga un ladro, non siete complottisti, siete prudenti. Analogamente, il compito non voglio dire di un intellettuale (dovete deciderlo voi se lo sono) ma quantomeno di un agitatore (e quello lo sono sicuramente) è di avvertirvi di un pericolo che sta arrivando. E secondo me, nel complottismo, tutto si riduce ad un equivoco che va chiarito. Il complottista non fa informazione, non vi dice come stanno le cose. Vi dice come potrebbero essere se voi fate determinate cose e non ne fate altre. Non vi dice che se consegnate i vostri dati su ogni vostra attività, alle autorità, qualcuno sicuramente li userà per decidere che voi vi ammaliate in tale giorno di tale mese. Vi dice che questo potrebbe succedere. Che è verosimile. E quando una cosa è verosimile, ha ottime possibilità che sia anche vera. E che se non lo sia ora, possa esserlo in futuro.

Michele Serra è l’anti-intellettuale per eccellenza. Uno che irride, come nel suo ultimo articolo, le persone che non hanno voluto vaccinarsi, è equiparabile a quello che ti dice di lasciare la porta di casa aperta. Che sarà mai, mica ci sono dei ladri nei pressi. E’ vero, non sempre ci sono i ladri. Ma è un buon motivo per lasciare la porta di casa aperta, per non dotarla di robuste protezioni?
Peraltro, per ciò che sta accadendo nel mondo, non c’è nemmeno bisogno di essere complottisti perché tutto è palese. Ci sono classi dirigenti che hanno deciso che siamo troppi e che ci sono troppi vecchi. E’ credibile che vogliano proteggerci da un virus che fa strage di vecchi e che riduce la popolazione? C’è bisogno di definirsi complottisti per accorgersi della balla? O è sufficiente un po’ di spirito critico?

Lunga vita ai complottisti che vi svegliano, che vi ricordano che a questo mondo di nemici pronti a farvi la pelle e portarvi via tutto ce ne sono in quantità industriale. E che in una situazione del genere il punto non è essere troppo complottisti ma esserlo a sufficienza.

FRANCO MARINO
Se l’articolo vi è piaciuto, per favore, supportatemi aggiungendomi a questi canali.
Telegram: https://t.me/joinchat/yd6L_1Y29SVhMWI0
Facebook: https://www.facebook.com/FrancoMarinoPatriotaSovranista/
Ma soprattutto, chiedete l’amicizia a questo profilo: https://www.facebook.com/FrancoMarinoLGI/

FRANCO MARINO

3 commenti su “LUNGA VITA AI COMPLOTTISTI (di Franco Marino)

  1. Mi fido più di Te..(complottista) ..che degli altri che divulgano..(scienza del terrore)… notizie catastrofiche…
    Visto ieri, e, mai successo…. interviste a no vax dalle terapie intensive.,🤔🤔🤔

  2. Chiunque abbia un minimo di conoscenza di Storia… che no si limiti ad approssimativi studi di obbligo o affannose consultazioni di bignami… sa perfettamente come ogni accadimento coinvolgente popoli e rivolgimenti sociali… sia quasi mai frutto di casualità ma di pianificati interventi ad opera di personaggi in combutta tra di loro e quindi… “complottisti” a pieno titolo…!!…https://ilgattomattoquotidiano.wordpress.com/

Rispondi a Giorgio Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.