Il Detonatore

Facciamo esplodere la banalità

LA SCHILIRÒ È SINCERA? (di Franco Marino)

Si narra che quando a Stalin, persona provvista di un certo senso dell’humour, chiedevano come facesse a riconoscere un traditore, questi rispondesse che traditore era chiunque gli creasse dei problemi. Seguiva la conseguente replica che esistono anche persone che sbagliano per incapacità e lui rispondeva “dal mio punto di vista è uguale. Traditori e incapaci sono nocivi e vanno eliminati”.
Il ragionamento poteva apparire crudele e spietato ma Giuseppe Stalin era un capo politico che reggeva una nazione immensa e non poteva andare tanto per il sottile. Senza ovviamente essere Stalin, personalmente mi viene spontaneo applicarlo ai tanti personaggi che di tanto in tanto si stagliano nell’aere dell’antisistema, diventando i nuovi eroi. L’ultimo in ordine di tempo è la vicequestora Nunzia Alessandra Schilirò. Secondo molti la nuova Giovanna D’Arco, secondo altri un’agente dei servizi segreti mandata in avanscoperta dal sistema come nuovo collettore di malcontento.



E dunque si ripropone l’annoso tema “Possiamo fidarci di lei? Di Paragone? Di Fusaro? Di Borghi?” E via ad libitum. La mia risposta sarebbe analoga a quella di Stalin. Dal mio punto di vista, che siano o meno infiltrati del sistema o che siano sinceri, è uguale. Il che ovviamente non deve preoccupare certo i suddetti, dal momento che non sono Stalin bensì un fesso qualsiasi.
E’ possibile che la Schilirò sia sincera, sebbene il profumo di gatekeeping non riesca ad eliminarlo dal mio naso. Ma, appunto, dal mio punto di vista è uguale. Che lo sia o meno, è totalmente inutile la questione di fondo. Chiunque in questo momento dovesse decidere di risolvere questa situazione, non potrebbe mai riuscirci seguendo le regole della democrazia.
Guardiamo i fatti nudi e crudi e proviamo ad immaginare le prospettive, senza svolazzamenti dietrologici. Cosa ha in programma la Schilirò? Di fondare un partito ed entrare in politica? Tempo qualche mese e prima cercherebbero di cooptarla con le buone facendole mille complimenti, poi minaccerebbero la sua famiglia e a quel punto la Schilirò avrebbe due scelte: o iniziare a dire che l’Europa si cambia dall’interno e che il vaccino va fatto oppure decidere di farsi inquisire, calunniare, diffamare, farsi trovare qualche scheletro nell’armadio – e quando sei un poliziotto, qualche scheletruccio ce l’hai sempre – fino all’immancabile escalation finale. Che naturalmente verrà qualificata come una morte senza nessuna correlazione.

La Schilirò, che ne sia consapevole o meno, è un grande calmante. Serve a dire agli italiani di stare buoni che tanto c’è Giovanna D’Arco pronta a lottare per noi, senza che noi si debba fare lo sforzo di lottare e di rischiare qualcosa di nostro. E’ una tachipirina che abbassa la febbre ma non cura la malattia. Perché purtroppo, per salvare il nostro paese, occorre una chemioterapia di quelle classiche, che faccia fuori un bel po’ di cellule cancerogene. Non si scappa da questo. A meno che la Schilirò non abbia un piano segreto che non conosciamo. E se per assurdo ci leggesse e per ancor più assurdo le venisse la balzana idea di trovare questo articolo interessante, sappia che non c’è nessun pregiudizio personale nei suoi confronti. Se sarà lei la nostra eroina, noi del Detonatore saremo in prima fila a celebrarla. Ma ci fidiamo dei fatti, non delle narrazioni.
Abbiamo già dato.

Contatti di Franco Marino.
Whatsapp: 335/7003351
Telegram: FrancoMarinoTelegram
Facebook: facebook.com/FrancoMarinoNoGreenpass/
Twitter: @FrancoSovrano

FRANCO MARINO

11 commenti su “LA SCHILIRÒ È SINCERA? (di Franco Marino)

  1. “La Schilirò che in quattro e quattr’otto finisce da Giletti a parlare di violenza di genere non gioca con noi, gioca contro di noi. Questo dev’essere chiaro. Non sono nessuno per dirlo ma lo dico lo stesso: non è più ammissibile cadere nella trappola di questi falsi tribuni”.

    Per questo commento, ho riciclato un post che scrissi dopo la sua passerella da Giletti. A chi mi fece notare che sbagliavo poiché da Red Ronnie si era dimostrata tutt’altro che politicamente corretta, risposi che nella mia lista nera c’è pure Red Ronnie.

  2. Identiche sensazioni ,ne abbiamo visti già troppi per essere candidamente convinti del suo operato,tra arancioni forconi e tutti quelli citati da te nasce un bel mix di…
    Io li definisco incompiuti…..bolle vaporose che come tutte le bolle navigano per un po’ nell’aria e poi scoppiano
    La vicequestore dalle labbra rosse – chissà perché mi ha colpito questo particolare -mi ricorda tanto una bolla di sapone svolazzante…
    Ben felice di ricredermi se fosse il contrario ma……

  3. Di questo passo dubiterete di tutti, pure di voi stessi.
    Io non lo faccio questo tiro al bersaglio, dove il bersaglio sia chiunque dica qualcosa che ci piace.
    Certamente si deve avere una certa diffidenza, ma dubitare di chi si espone lo indebolisce solo e fa il gioco di chi vuole che nulla cambi.
    Avete dubitato di Giordano, adesso dubitate della Schiriló…. Dubitate pure di me, o di te Franco.
    Chi vi piace ? Chiunque di noi può nascondere un infiltrato, chiunque potrebbe essere un agente della Digos sotto copertura…..
    Quindi ?
    A me interessa che persone come Giordano o come il vice questore portino un po’ di riflessione ed aiutino i ciechi a vedere.
    Sarà poi il popolo a dover reagire, perché ormai lo abbiamo capito da un bel po’ che con le elezioni nulla cambierà mai.

      1. Io ho capito cosa vuoi dire, ma la Schiliró non è un calmante.
        È una persona che ha trovato il coraggio di metterci la faccia.
        Non è da tutti farlo.
        Se sarà la nostra eroina, non lo so…. Magari potremmo aiutarla a diventarlo ?
        Non che io abbia fame di eroine o di eroi, beninteso….. Ma da una parte si deve pur iniziare….
        Questo Paese sta davvero sbandando e la politica non risponderà mai. Lo vediamo ogni giorno.
        Resta la piazza, la folla, anche la follia di uno scontro fisico…..
        Perché non resta altro, Franco.
        Ed allora…..10, 100, 1000 Schiliró….. Se fungono da sveglia per i belli addormentati.

  4. Comunque sia…..noi andiamo avanti lo stesso…..la verità viene fuori prima o poi….niente ci impedirà di proseguire per la nostra strada…..Personalmente sento che sia una persona vera…..

  5. Signore e Signori….questa signora ha dei valori inestimali che solo chi ha un anima sublime puo’ comprendere….non va’ nella televisione di regime perche’ non la lascerebbero parlare….il suo unico fine fare vincere il bene sul male.. Luisa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *