Il Detonatore

Facciamo esplodere la banalità

L’IMPERDONABILE COLPA DI MELUZZI, PARLARE DEL COMPLOTTO (di Clara Carluccio)

A volte mi chiedo, se dietro gli articoli di “Open” – ma non solo – ci siano soggetti pensanti, o automi impostati per ripetere sempre lo stesso trito e ritrito algoritmo.

Prendiamo, ad esempio, la signora Maria Pia Mazza, eccelsa giornalista al servizio di Mentana – sconosciuta quanto me, ma pur sempre al servizio del “Direttore” (https://www.open.online/2021/10/06/covid-19-alessandro-meluzzi-sospeso-ordine-medici-torino-non-e-vaccinato/amp/). Nel suo prezioso contributo alla libera e onesta informazione, commenta la sospensione del Dottor Meluzzi, nella maniera più viscidamente conformista possibile: “Alessandro Meluzzi, criminologo, psichiatra, psicoterapeuta e volto dei salotti televisivi, noto ai più per le sue teorie complottiste e per le sue posizioni No-Vax“. Non che mi voglia accanire su di lei: in fondo, è identica a tanti altri. Solo, noto gli immancabili neo-vocaboli con cui la televisione sta forzatamente indirizzando le opinioni della gente. Si sa, puoi anche aver studiato, e maturato decenni di esperienza professionale ma, come ti becchi del no-vax, vieni declassato ad analfabeta funzionale.

CONTRIBUISCI ANCHE TU A SUPPORTARE IL NOSTRO GIORNALE
Caro amico lettore, come potrai immaginare, dietro questo blog ci sono diverse persone che collaborano agli articoli che tu quotidianamente leggi. Se desideri supportare la nostra attività, ti saremmo grati se volessi dare il tuo sostegno all’Iban IT53E3608105138290082390113. L’intestatario è Matteo Fais. Grazie di cuore, La Redazione. 

La professionista dell’informazione, prima di concludere la sua fondamentale riflessione, ribadisce ancora una volta, nel caso non si fosse capito già all’inizio, le oscure trame a cui il professore sarebbe solito interessarsi: “nei suoi discorsi non manca una buona dose di complottismo”, “Meluzzi sostiene che la pandemia sia il pretesto per imporre un Nuovo Ordine Mondiale“. 

Ed eccolo qui, il complotto dei complotti. Ecco l’argomento scomodo che, in bocca ai progressisti, diventa poesia, mentre in tutti gli altri casi si rivela cospirazionismo becero allo stato puro. La prova? Che il Nuovo Ordine Mondiale non sia una paranoica invenzione no-vax lo dimostra, tra le altre cose, anche il Partito Democratico il quale, sul suo stesso sito ufficiale, il 26 giugno 2020, ha pubblicato un articolo dall’inequivocabile titolo Per un nuovo ordine mondialewww.partitodemocratico.it/esteri/per-un-nuovo-ordine-mondiale/?__cf_chl_jschl_tk__=pmd_6NZd0MXdkUfgMPTOtrwMyglAAH1454FDd9wX.4v7Tt4-1633582801-0-gqNtZGzNAiWjcnBszQjl 

Dove sarebbe, allora, il complotto? Già nel 2015, Giorgio Napolitano, commentando in Parlamento le ondate migratorie che interessavano – e tutt’ora coinvolgono – l’Italia, ha parlato esplicitamente: “Bisogna pensare ad un Nuovo Ordine Mondiale”. Prima di lui, nel 2008, Barack Obama, in un discorso pubblico, iniziava a distribuire il seme del New World Order, che nel nostro Paese è fiorito come pezzo forte del programma televisivo esoterico Mistero, offrendolo ai telespettatori come semplice intrattenimento new age messo in bocca al personaggio di Adam Kadmon, il figone mascherato con movenze da ninja.

ACQUISTA il nuovo romanzo di Matteo Fais, Le regole dell’estinzione, Castelvecchi.
AMAZON: https://www.amazon.it/regole-dellestinzione-Matteo-Fais/dp/8832828979/
IBS: https://www.ibs.it/regole-dell-estinzione-libro-matteo-fais/e/9788832828979

L’imperdonabile colpa di Meluzzi, oltre a quella di esercitare la libertà di scelta farmacologica sul proprio corpo, alzando il dito medio al ricatto di Stato, è di aver parlato con cognizione del Nuovo Ordine Mondiale e di come il Covid abbia giocato un ruolo centrale nel suo avvento. A furia di respirare igienizzante e la propria anidride carbonica sotto le mascherine, forse alcuni si sono dimenticati le parole del buon Giuseppe Conte, quando, in tempo di “consentito” e “non consentito”, così diceva: “le nostre vite cambieranno, dovremo abituarci ad una nuova normalità”. Come faceva a saperlo? Ah, scusate, è una domanda troppo complottista.

Meluzzi si limita a tirare le somme, a fare due più due, a osservare empiricamente il mondo intorno a sé e constatarne la nuova stortura appena sottotraccia. Qualcosa di troppo inquietante sta accadendo, qualcosa di cui neppure lui può avere una visione chiara e distinta, qualcosa per cui il Sistema non poteva lasciargliela passare liscia. Chiamatelo Nuovo Ordine Mondiale, o X, ma il risultato non cambia. Se non scorgete nulla di tutto ciò, beh, non sarà certo lui a salvarvi, perché siete già perduti.

Clara Carluccio

11 commenti su “L’IMPERDONABILE COLPA DI MELUZZI, PARLARE DEL COMPLOTTO (di Clara Carluccio)

  1. Vorrei commentare in termini solidali, ma ho qualche riserva vista la condanna: “cancellato”.
    Io, a differenza di Meluzzi, cancellato dall’ordine, corro il rischio di essere “cancellato” e basta.

    Credevamo di essere in un mondo migliore, ampiamente perfettibile…, ci siamo sbagliati. Con le nostre stesse coscienze e con le nostre stesse mani rischiamo di riportare indietro il grado di “civiltà” raggiunto. Accecati dal benessere e terrorizzati dal dolore, dalla solitudine e dalla morte rischiamo di agevolare questo processo infausto verso una forma di “governance” mondiale che di nuovo, di illuminato, di democratico non ha nulla.
    Che amarezza….

    1. Dall’obbligo di caschi e cinture alle limitazioni del lockdown in questi vent’anni è stato un crescendo di divieti e obblighi”per il nostro bene”.

      1. Bravo
        Tutto comincio’ con caschi e cinture….la fine del pensiero, per come l’ abbiamo impostato nelle ultime centinaia di anni

  2. Amerei vedere la faccia di quello che da del complottista a tutti quando arriva alla parte dell’articolo sul sito del PD!!!! 🤣🤣🤣

  3. Ammiro Meluzzi da sempre, ed ora ancora di più perchè non si è piegato come tanti altri, perchè ha una testa e la fa ragionare, non riesco a capire invece le migliaia di medici che hanno fatto il giuramento di Ippocrate, e ora si sono piegati al volere e potere dei politici e delle case farmaceutiche

  4. Si che c’è il motivo perché i medici fanno come dicono i politici,non voglio scriverlo,anch’io ammiro molto il dr Meluzzi, perché sicuramente si è posto delle domande è ha capito.

  5. La teoria del prof che sia giusta e già dimostrata dagli stessi che hanno agito contro, hanno usato il dispotismo anziché dimostrare il contrario, purtroppo, oggi ,fare delle domande di chiarimento , sei un novax, ma la cosa più grave , è che quasi tutti i giornalisti non sono imparziali anzi molti sono schierati : mi posso permettere una domanda, grazie, ho fatto le due dosi del vaccino, ho letto quello che il governo mi fatto firmare, mi avete detto che siamo fuori dalla pandemia , adesso mi dite che devo fare la terza dose ,non solo mi obbligate il grinpas , allora le contraddizioni sono molte, non farò la terza dose finché il presidente del consiglio e il presidente della Repubblica in prima persona non fanno un contraddittorio publico dove chi farà le domande saranno i dessidenti, senza che siano già disposte prima cioè libere

Rispondi a Laura Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.