Il Detonatore

Facciamo esplodere la banalità

MARADONA SUO MALGRADO CI HA SVELATO QUANTO E’ DEBOLE IL POTERE IN ITALIA (di Franco Marino)

Torno un’ultima volta sulla morte di Maradona perchè c’è un aspetto che non è stato notato da nessuno – o perlomeno io non conosco chi l’ha fatto notare – che è esattamente questo.
Lo sceriffo De Luca, sempre pronto a minacciare lanciafiamme contro i neolaureati, non ha proferito parola di fronte ai tanti che, violando ogni regola contro gli assembramenti e le mascherine, si sono riuniti per celebrare la scomparsa di Maradona.
E il motivo è ovvio. Se De Luca o De Magistris avessero anche solo osato proferire la minima virgola, sarebbero stati subissati di insulti e il popolo avrebbe visto in ogni imposizione in tal senso, una sorta di provocazione.
Tutto ciò fa rabbia perchè mostra esattamente quella che è la dimensione del fatto. Non è che il potere sia davvero forte come molti sostengono. Il potere, al contrario, attraversa forse il suo momento di maggiore debolezza perchè ricordante sempre che quando il potente alza la voce non è mai perchè si sente forte ma perchè si sente debole.
Ecco, se il popolo invece di sollevarsi compatto per celebrare Maradona, se invece di ritrovare la sua identità su cose così futili, si sollevasse per cose ben più importanti, oggi non avremmo al potere in Campania De Luca e a Palazzo Chigi Conte.
Le conclusioni sul da farsi, tiratele voi.

FRANCO MARINO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *